Prestito BancoPosta Dipendenti 2021: i prestiti per lavoratori a tempo determinato e indeterminato di Poste Italiane

Se siete dipendenti con contratto a tempo determinato o indeterminato, pubblici o privati presso una qualunque azienda, non sarà difficile ottenere uno dei Prestiti BancoPosta ideati appositamente da Poste Italiane per i lavoratori di ogni grado e tipo.

All’interno di questo articolo scopriremo come è possibile richiedere questi finanziamenti (prestiti personali o cessione del quinto), quali sono i requisiti fondamentali e i documenti necessari da presentare presso l’ufficio postale in fase di richiesta, quali sono i tassi di interesse in vigore nel 2021 e i tempi di erogazione del denaro previsti.

Prestiti BancoPosta per Dipendenti Pubblici o Privati 2021, con contratto a tempo determinato o indeterminato: requisiti, documenti necessari e tempi per ottenerli

La gamma dei Prestiti BancoPosta 2021, messa a disposizione dei clienti da Poste Italiane, è molto vasta e accessibile tranquillamente dai dipendenti pubblici e privati. Sia che abbiate un contratto a tempo determinato, sia che esso sia indeterminato, i requisiti per ottenerli sono i seguenti.

I documenti necessari che un dipendente deve presentare a Poste Italiane per ottenere un prestito sono:

  • Documento d’identità in corso di validità (esempi più comuni: carta d’identità elettronica o cartacea, passaporto);
  • Tessera sanitaria (o tesserino del codice fiscale);
  • Le ultime buste paga come documentazione che attesti il reddito percepito da lavoratore dipendente.

Per richiedere uno dei prestiti BancoPosta che andremo ad elencare e a descrivere in questo articolo basterà recarsi presso uno degli uffici postali presenti in Italia dal lunedì al venerdì o anche il sabato mattina, negli orari standard di apertura al pubblico (variabili in base all’ufficio postale, visto che alcuni praticano un orario continuato e altri operano soltanto la mattina) e rivolgendosi allo sportello. Attenzione: il possesso dei requisiti sopra citati e dei documenti necessari per poter richiedere uno dei prestiti BancoPosta non implica l’accettazione automatica da parte di Poste Italiane, in quanto l’esito arriverà soltanto a seguito della valutazione che avrà durata 24-48 ore in media.

Prestiti BancoPosta per Dipendenti 2021: quali sono, preventivo e differenze

La gamma dei prestiti BancoPosta 2021 può contare su tante differenti tipologie di finanziamenti adatte ai dipendenti pubblici o privati, assunti con contratto a tempo indeterminato o determinato. Vediamo ora quali sono le differenze tra ogni forma di prestito e i relativi preventivi.

Prestito BancoPosta Classico per Dipendenti 2021

Il primo prestito BancoPosta che analizzeremo, ideale per dipendenti pubblici o privati, è quello “Classico“.

Si tratta forse della soluzione più vantaggiosa per i lavoratori, che potranno ottenere dei vantaggi sul preventivo (tassi di interesse più bassi) scegliendo di aprire un conto corrente BancoPosta e accreditare su di esso lo stipendio.

L’importo minimo richiedibile è 3000 euro e quello massimo 30000 euro, mentre la durata minima è di 24 mesi (due anni) e quella massima di 84 mesi (sette anni).

Prestito Cessione del Quinto BancoPosta Dipendenti Pubblici 2021

Il prestito con cessione del quinto, chiamato Quinto BancoPosta Dipendenti Pubblici, come comprensibile è accessibile solo ed esclusivamente ai dipendenti pubblici e prevede una rata massima pari al 20% (un quinto) dello stipendio mensile.

L’offerta attualmente in promozione prevede un prestito di 23.570,34 euro con rimborso in 10 anni: 120 rate da 250 euro l’una a tassi di interesse molto vantaggiosi (TAN fisso al 5% e TAEG 5,12%).

Prestito BancoPosta Online per Dipendenti 2021

Al giorno d’oggi si può risparmiare tempo su tutto, grazie al mondo dell’online. E’ così che Poste Italiane ha voluto offrire un prestito BancoPosta a quei dipendenti “tecnologici” che preferiscono operare dal pc o dal proprio smartphone, anziché recarsi in ufficio postale e attendere il proprio turno.

Prestito BancoPosta Online è un finanziamento accessibile ai dipendenti pubblici o privati, a tempo determinato o indeterminato, esclusivamente per i correntisti BancoPosta tramite accesso all’internet banking.

La richiesta e l’approvazione avverranno al 100% online tramite firma digitale e gli importi richiedibili e le condizioni sono analoghe a quanto visto per il prestito BancoPosta standard.

Prestito BancoPosta Flessibile per dipendenti 2021

I dipendenti che vogliono un prestito flessibile, ovvero con la garanzia di poter cambiare o saltare una rata in un qualsiasi momento (senza incorrere in sanzioni), possono scegliere proprio il Prestito BancoPosta Flessibile 2021.

L’importo richiedibile varia tra i 3000 e i 30000 euro, rimborsabili in un minimo di 36 rate (3 anni) e un massimo di 108 rate (9 anni).

Questo finanziamento è richiedibile tramite Conto Corrente BancoPosta o Libretto di Risparmio Postale Nominativo Ordinario.

Mini Prestito BancoPosta per Dipendenti 2021

Il Mini Prestito BancoPosta è uno dei finanziamenti più in voga nel 2021 e ha riscosso successo tra i clienti di Poste Italiane grazie alla velocità con cui si può ottenere (tempi di approvazione ed erogazione rapidi) e ai piccoli importi. Essi, infatti, possono variare tra soli 1000 euro e 3000 euro e il rimborso avverrà in ogni caso in 22 rate fisse mensili (un anno e 10 mesi).

I dipendenti che desiderano richiedere il Mini Prestito BancoPosta devono necessariamente essere in possesso di PostePay Evolution, carta dove verrà accreditato l’importo del prestito e da dove verrà prelevata la rata mensile.

Prestiti BancoPosta Casa per dipendenti 2021

I prestiti BancoPosta per la casa, accessibili ai dipendenti, sono principalmente due: il prestito BancoPosta per acquisto casa e il prestito BancoPosta per ristrutturazione casa. In entrambi i casi gli importi richiedibili variano tra 10.000 euro e 60.000 euro, rimborsabili in un minimo di 36 rate mensili (tre anni) e un massimo di 120 rate mensili (dieci anni).

Per poter richiedere il Prestito BancoPosta per acquisto casa, il dipendente dovrà necessariamente essere in possesso di Conto Corrente BancoPosta o di Libretto di Risparmio Postale Nominativo Ordinario.

Per quanto riguarda il Prestito BancoPosta per ristrutturare o rinnovare la propria casa, invece, è richiesto il Conto Corrente BancoPosta, il Libretto di Risparmio Postale Nominativo Ordinario oppure il Libretto di Risparmio Postale Smart.

Prestito BancoPosta Consolidamento per Dipendenti 2021

Chi deve consolidare un debito con qualsiasi istituto di credito in un’unica rata può richiedere il Prestito BancoPosta Consolidamento, accessibile ai lavoratori dipendenti di ogni grado.

Gli importi richiedibili variano dai 3000 ai 50 mila euro e sono rimborsabili in un minimo di 24 (due anni) e un massimo di 96 (otto anni) rate fisse mensili.

Requisito fondamentale è il possesso di Conto Corrente BancoPosta, Libretto di Risparmio Postale Nominativo Ordinario oppure il Libretto di Risparmio Postale Smart.

Lascia un commento