Requisiti Prestito Findomestic 2021: documenti necessari e garanzie

Per richiedere un prestito personale Findomestic, sono necessari alcuni documenti senza i quali l’istituto chiuderà le porte al vostro finanziamento. Si tratta di requisiti ferrei, che in questo settore vengono richiesti per far sì che ci siano le giuste garanzie affinché il titolare di uno o più prestiti sia capace poi di rimborsarlo senza problemi, come definito dal contratto.

Documenti necessari per richiedere i prestiti personali Findomestic nel 2021

Cominciamo con la panoramica di base dei documenti indispensabili per la richiesta del prestito Findomestic. Sia che vi presentiate fisicamente in filiale, sia se state procedendo online con i meccanismi di firma digitale, l’istituto vi richiederà alcuni documenti che non potranno mai mancare.

Per la richiesta di un prestito Findomestic sono necessari questi documenti:

  • Carta d’identità, passaporto o patente di guida del richiedente;
  • Codice fiscale (tessera sanitaria);
  • Documento di reddito da lavoro o pensione.

Se avete a portata di mano questi tre documenti, l’elenco principale dei requisiti è stato soddisfatto pienamente.

Nel caso in cui l’indirizzo di residenza non sia visibile sul documento presentato (come avviene nel caso delle nuove patenti di guida) sarà necessaria la presentazione di un ulteriore documento che attesti la residenza, ovvero una qualsiasi bolletta, il libretto di circolazione del veicolo intestato o altro documento approvato dall’istituto.

Requisiti reddituali e lavorativi per la richiesta del prestito Findomestic

La busta paga è sempre un requisito fondamentale per ottenere un prestito Findomestic? Non sempre. Non a caso, i prestiti senza busta paga Findomestic sono tra i più richiesti in assoluto. Vi consigliamo, dunque, di approfondire il discorso qualora vi troviate in tali circostanze.

Generalmente un contratto di lavoro a tempo indeterminato darà una forte accelerata alla vostra richiesta di finanziamento, in quanto nonostante le incertezze del settore lavorativo in Italia, si tratta ad oggi della garanzia più solida per un istituto finanziario che sta analizzando il profilo di chi ha richiesto il prestito.

Allo stesso modo, la pensione INPS è un requisito che viene visto di buon occhio da Findomestic, pronta immediatamente alla concessione del prestito a pensionati.

Verranno analizzati caso per caso, invece, i profili di chi presenterà come requisito reddituale un contratto di lavoro a tempo determinato o un reddito di lavoro autonomo o da ditta individuale. Qualche problemino in più, inoltre, ci sarà per le casalinghe, i disoccupati, per i protestati CRIF e per tutti quegli individui senza busta paga che cercano i requisiti per richiedere un prestito Findomestic.

Aggiungiamo che per i liberi professionisti c’è un requisito fondamentale per provare a richiedere il prestito, ovvero la presentazione dell’ultima dichiarazione dei redditi.

Requisiti Cessione del Quinto Findomestic: i documenti necessari

La cessione del quinto Findomestic è uno dei prestiti più facili e immediati da ottenere, in quanto la pratica verrà sveltita dall’addebito in busta paga (o sulla pensione) da parte del datore di lavoro (o dall’ente pensionistico) che darà l’ok a Findomestic.

Requisiti necessari, in questo caso, saranno sempre e comunque il documento d’identità e il codice fiscale, oltre ad un contratto di lavoro dipendente o pensione, sul quale il datore di lavoro dovrà accordare a Findomestic la trattenuta automatica della rata mensile.

Requisiti di residenza e cittadinanza per la richiesta dei prestiti Findomestic

I cittadini italiani possono richiedere un prestito Findomestic seguendo i requisiti finora riportati. Discorso diverso, invece, per i cittadini stranieri, che potranno ugualmente ricevere i finanziamenti, seguendo un iter leggermente diverso.

Requisiti necessari per la richiesta di prestiti Findomestic da parte di cittadini stranieri sono:

  • Documento di soggiorno se il richiedente è un cittadino extracomunitario;
  • Per i cittadini stranieri appartenenti all’Unione Europea sarà invece necessario presentare un certificato di residenza contestuale, attestazione di iscrizione o attestazione di regolarità di soggiorno.

Lascia un commento